Azienda a Montalcino, Siena - Toscana

L’Azienda è ubicata ad un’altitudine di 475m s.l.m. in un ambiente collinare che caratterizza la maggior parte della zona con le sue ondulazioni acclivi, i suoli in genere fertili. Aperti all’influenza di un clima piuttosto mite, si presentano molto bene alla coltivazione della vite o di altre piante arboree come l’ulivo.
Le colline plioceniche, presenti un po’ in tutta quest’area determinano a loro volta diversi tipi di paesaggio, a seconda che la composizione dei suoli sia sabbiosa o argillosa.
L’azienda ricade perfettamente in questa realtà presentando talvolta terreni leggermente sabbiosi o argillosi-sabbiosi. L’attenta e oculata scelta del portinnesto e del vitigno con i relativi cloni hanno fatto si di poter sfruttare in maniera razionale questa realtà geopedologica al fine di ottenere i migliori risultati sia sul terreno che in cantina.

Caratterizzati da una netta prevalenza di Sangiovese Grosso (localmente denominato “Brunello”), i vigneti sono stati impiantati dal 1995 secondo il sistema di allevamento a cordone speronato, scegliendo con la massima cura i portinnesti e i cloni più adatti ai diversi tipi di terreno. Oltre al Sangiovese si incontrano particelle impiantate a Cabernet Sauvignon e, in prevalenza, Merlot, accompagnati da piccole superfici di Cabernet Franc e Petit Verdot.
Con l’assistenza dei migliori agronomi, i vitigni sono curati costantemente con metodi tradizionali. Il sistema di coltura applicato è quello del cordone speronato.
La attenta e severa selezione nel diradamento dei grappoli durante la maturazione, e l’altrettanto accurata e severissima cernita delle uve durante la vendemmia determinano una produzione di uva per ettaro nettamente inferiore a quella consentita (circa 60 quintali), ma permettono, al contempo, la produzione di vini di qualità assoluta.

Prezzo: 11.000.000 EUR